ELEZIONI NELLA SCUOLA 2020 | Quando il gioco si fa duro

0

di MC

Non possiamo non dire che ci troviamo in tempi duri, ma se ci limitiamo a viverli passivamente non riusciremo mai a diventare uomini duri. In tutti i campi.

Siamo in tempi di elezioni dei rappresentanti di classe e nel mese di novembre anche dei consigli d’istituto. La pandemia non può assorbirci tutta l’attenzione. La vita continua, anche quella scolastica dei nostri figli. Anzi, proprio in questi periodi difficili è importante la presenza di noi genitori negli organi collegiali. Possiamo essere genitori presenti e pronti ad aiutare le scuole frequentate dai nostri figli. Non ci è chiesto di essere supereroi o di sapere a memoria tutte le norme che regolano la scuola, sarebbe impossibile: dobbiamo semplicemente essere … genitori.

È un nostro diritto/dovere essere partecipi della vita scolastica dei nostri figli, lo dico per esperienza, ho vissuto 15 anni negli organi collegiali, non è impossibile, anzi vedrai che ti piacerà collaborare in modo costruttivo con la scuola. Aiuta chi aiuta tuo figlio a crescere.

Ci saranno momenti in cui non saprai come comportarti ma in quei casi potrai chiedere aiuto ad altri genitori che hanno più esperienza di te, o ad associazioni di genitori come la nostra.

Questi tempi duri ci stanno formando, stanno smuovendo il nostro senso civico: è più bello partecipare che lamentarci fuori dai cancelli delle scuole o nelle nostre case per ciò che non va.

Mi piace ricordare in questo momento che alla fine del tunnel troveremo il sole, ma anche una frase che il buon Sam dice a Frodo nel libro il Signore degli Anelli, che ci può aiutare ad affrontare tutte le difficoltà che come genitori incontriamo nella nostra vita:

Sam: «È come nelle grandi storie, padron Frodo, quelle che contano davvero, erano piene di oscurità e pericolo, e a volte non volevi sapere il finale, perché come poteva esserci un finale allegro, come poteva il mondo tornare com’era dopo che erano successe tante cose brutte, ma alla fine è solo una cosa passeggera, quest’ombra, anche l’oscurità deve passare, arriverà un nuovo giorno, e quando il sole splenderà sarà ancora più luminoso, quelle erano le storie che ti restavano dentro, anche se eri troppo piccolo per capire il perché, ma credo, padron Frodo, di capire ora, adesso so, le persone di quelle storie avevano molte occasioni di tornare indietro e non l’hanno fatto… andavano avanti, perché loro erano aggrappati a qualcosa».

Frodo: «Noi a cosa siamo aggrappati Sam?».

Sam: «C’è del buono in questo mondo, padron Frodo… è giusto combattere per questo!».

Ed il nostro “BUONO DI QUESTO MONDO” sono i nostri figli per i quali ogni genitore è pronto a partire per l’avventura.

Sam: «C’è del buono in questo mondo, padron Frodo… è giusto combattere per questo!».

Per informazioni, approfondimenti normativi, suggerimenti e tanto altro visita la sezione dedicata alle elezioni dei genitori al seguenti link 👇

http://www.articolo26.it/speciale-elezione-genitori/

Share.

Comments are closed.